Il venditore di felicità

Spesso mi chiedo dove stia la felicità. Mi chiedo soprattutto se sia da ricercare nei propri sogni, nella realizzazione degli stessi o se sia meglio trovarla nelle piccole meraviglie di ogni giorno.

Sono due correnti di pensiero forse opposte e inconciliabili: i primi definiscono i secondi come persone che si “accontentano”, mentre i secondi definiscono i primi “mai contenti”.

Non so, forse la felicità sta nel mezzo: sta nel non accontentarsi, ma anche nel gioire delle piccole cose. Questo è un po’ quello che cerco di trasmettere a Emma; a dire il vero non sempre ce la faccio, perché anche io sono piena di sogni nel cassetto, sogni che non sempre vedono la luce, sogni difficili da raggiungere, ma, come si dice, bisogna pur tirare avanti e, siccome la vita non è fatta di sogni, bisogna pur trovare il modo di essere felici. Ecco che allora una carezza inaspettata, un sorriso, un bacio di Emma, una parola, un messaggio da un’amica, un fiore appena sbocciato, un buon caffè, tutto può diventare occasione per essere felici.

img_1540

Ma la felicità, si può comprare? Ed è uguale per tutti? “Il venditore di felicità” di Davide Calì e Marco Somà, ovvero il testo di oggi, forse ci aiuta nel trovare delle risposte a queste domande.

Il Signor Piccione è un venditore, ma non uno qualsiasi, lui vende la felicità, la vende in barattoli piccoli, medi o grandi, tutto secondo le disponibilità dei tanti clienti che accorrono al suo furgoncino tintinnante: al suo negozio accorrono così gli abitanti di questo strano albero-condominio e ogni acquirente ha una richiesta particolare. La Signora Quaglia ne vuole un barattolo grande da dividere con gli amici, la Signora Scricciolo se ne può permettere uno piccolo e basta, mentre la Signora Upupa ne acquista per farne dei pensierini per Natale. Tutti hanno voglia di felicità e anche se qualcuno la rifiuta (il Signor Storno che è un artista) lo fa per posa, più che per convinzione, c’è anche chi invece se la compra su internet… insomma tutti voglio essere felici.

img_1543

Alla fine di un’altra giornata di proficui affari, il Signor Piccione si appresta a partire, ma non si accorge che un barattolo cade dal suo furgoncino: il Signor Topo, lesto, lo raccoglie e, tutto felice, va a casa e apre il misterioso contenitore, cosa conterrà?

img_1549

Se il testo è ricco di spunti, certamente lo sono anche le illustrazioni, Marco Somà, infatti, ci consegna delle tavole che sono dei veri e propri capolavori: già la copertina, con quest’albero maestoso dinanzi ad un tramonto, ci invita a prendere il libro dallo scaffale e a sfogliarlo, ma addentrandoci nell’albo scopriamo disegni di una perfezione e di una ricchezza di particolari davvero incredibile. Ogni abitante dell’albero è raffigurato con una accuratezza che pare presa da un trattato di ornitologia, i vestiti sono ricchi di particolari caratterizzanti, inoltre il contesto in cui si snoda la storia lascia davvero il lettore a bocca aperta: la rappresentazione delle abitazioni dei diversi uccelli spazia da abitazioni che ci ricordano Parigi, New York a quelle del Midwest americano; insomma l’accuratezza delle immagini si intreccia perfettamente con questo insolito, quanto straordinario testo.

Credo che con questo libro Davide Calì ci metta di fronte a un fatto, da cui però consegue un insegnamento importante: ognuno ha la sua felicità, una felicità che può anche toccare, che può vivere adesso, piccola o grande che sia, perché ognuno di noi vuole essere felice e trova questo sentimento dove meglio crede e come meglio può.

Però, per essere veramente felici, bisogna trovare questo tesoro nella quotidianità e nei dettagli delle nostre giornate, solo così, solo gioendo delle piccole cose si potrà davvero svoltare nella propria vita.

img_1550

“Il venditore di felicità” di Davide Calì e Marco Somà, Edito Kite, 2018.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...