Colazione a 5 stelle

Una cosa che amo da sempre è fare una bella e ricca colazione.

Ho un dolce ricordo di quando ero piccola in cui mia mamma, la Domenica mattina, ci preparava una super colazione dove ognuno poteva mangiare quello che più preferiva, la facevamo tutti insieme con tutto il tempo di cui avevamo bisogno: la chiamavamo La Colazione a 5 stelle.

Da allora la colazione è rimasto il mio pasto preferito: mi piace prepararlo con calma e precisione, mi piace l’odore del caffè appena fatto e gustare una buona fetta di crostata fatta in casa.
Ogni tanto, quando riesco a svegliarmi prima di Lorenzo, la colazione mi piace farla da sola, in assoluto silenzio, una specie di rito meditativo che mi aiuta ad organizzare la giornata.

senza titolo-8.jpg
foto di Alessandro Calvani

La lezione di danza per me è un po’ come la colazione.
Un momento importante della giornata lavorativa, quello con cui ogni ballerino inizia e, se fatta bene, aiuta ad affrontare meglio le prove che verranno dopo.

Proprio come la colazione penso sia una cosa che vada preparata con calma ed attenzione, curandola in ogni dettaglio. Dovrebbe essere si abbondante ma non da risultare nauseante: gli esercizi non dovrebbero essere troppo lunghi da non ricordartene l’inizio e non troppo complicati da non capirne la struttura.

_MG_8605.jpg
foto di Carolina Calanni

Come la colazione anche la lezione non è fatta di un unico ingrediente ma di un suo insieme che la rendono un pasto completo, energetico e gustoso.
L’insegnante per me potrebbe essere paragonato al caffè: fondamentale, intenso ed incoraggiante.
Il caffè però da solo non mi fa impazzire, lo preferisco con un po’ di latte ed il latte nella lezione secondo me potrebbe essere la musica, la melodia.
Insieme insegnante e pianista, nelle giuste dosi e proporzioni possono fare un ottimo caffè latte.

_MG_0358
foto di Carolina Calanni

Poi ci sono i biscotti, la fetta di crostata, i cereali e lo yogurt e questi potrebbero essere secondo me i diversi ritmi che si susseguono all’interno della lezione. Ritmi che aiutano i muscoli sia a scaldarsi che a rinforzarsi.
Si inizia piano piano alla sbarra con esercizi lenti e morbidi per svegliare i muscoli e la mente. I ritmi poi aumentano gradualmente di velocità ed intensità. Dopo una mezz’ora di sbarra si passa al centro dove si fanno degli esercizi che si muovono anche nello spazio sino ad arrivare ai grandi salti.

Fare un’ottima colazione, come fare un’ottima lezione, non è così semplice, perché soddisfare le esigenze ed i gusti di ogni ballerino è complicato.
Infatti come per la colazione c’è a chi piace dolce, a chi salato, chi preferisce solo un caffè e chi invece non la farebbe affatto.

Ogni tanto però succede e quando questo accade è come se si facesse una colazione a 5 stelle.

Lucia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...