“Mamma, mi racconti… ESTATE” settimana 2

I libri che ho proposto nella rubrica “Mamma, mi racconti… ESTATE” durante questa settimana sono tutti silent book.

Cos’è un silent book? Questa tipologia di testo sta prendendo piede, soprattutto negli ultimi anni e, per chi ancora non li conoscesse, fanno parte dei silent book quei testi che raccontano la storia esclusivamente mediante le immagini. I silent book consentono, quindi, una tipologia di lettura più ampia poiché basati sull’interpretazione: ecco allora che i bambini si possono così avvicinare alla lettura attraverso le illustrazioni, attribuendo valori e significati individuali fino a creare una storia unica!

Nei silent book entrano in gioco diversi elementi contemporaneamente: la voce, la parola e l’individualità di chi racconta che entra in dialogo, mescolandosi e intrecciandosi, con le immagini del testo, ma anche con i pensieri e l’emotività di chi si mette in ascolto.

Senza l’ausilio delle parole, chiunque si avvicini alla lettura del silent book darà vita ad una narrazione unica e originale. Nonostante i silent book non abbiano le parole, ciò non significa che siano privi di senso e di una logica! Anzi… la loro composizione è anche più complessa poiché l’autore deve avere ben chiaro cosa vuole raccontare e, le sue idee, devono poi intrecciarsi e trovare coerenza con le illustrazioni. In ogni caso, il silent book presenta una narrazione completa, deve avere cioè un inizio, uno svolgimento e una fine.

Ecco allora i silent book della settimana…

02

“L’ombrello rosso” di Dieter Schubert e Ingrid Schubert, ed. Lemniscaat, 2011.

7306bf69-240a-4c8b-a5f2-bbf785e6b769

Cosa succede se in una giornata d’autunno molto ventosa, un cane incontra un ombrello rosso appoggiato sul tronco di un albero? Questo stupendo silent book narra proprio del viaggio che compie il cane attorno al mondo aggrappato all’ombrello rosso. Attraverso le illustrazioni estremamente significative e particolari, il lettore può vivere insieme al protagonista della storia questo viaggio che lo porterà ad incontrare diversi animali, alcuni più amichevoli di altri, in svariate ambientazioni, dove il cane dovrà trovare delle strategie per poter continuare il suo viaggio. Un racconto emozionante ed accattivante, tutto da scoprire con un pizzico di coraggio!

 

“L’albero” di Iela Mari, ed. Babalibri, 2007

alberomari

Questa storia comincia in inverno. È una storia senza parole, silenziosa come una bella nevicata. Un nido vuoto aspetta dei nuovi occupanti e, nella sua comoda tana, un ghiro aspetta il disgelo. Tutto sembra addormentato, finché un giorno, arriva la primavera: i semi germogliano, il ghiro si risveglia, l’albero si riempie di foglie, una coppia di uccellini occupa il nido. Un testo che racconta, solo mediante le immagini, i cicli della natura, lo scorrere del tempo e delle stagioni, i misteri del regno animale e vegetale.

 

“Giochi di luce” di Lizi Boyd, ed. Terre di Mezzo, 2016

giochi-di-luce-libro

Una notte in tenda nei bosco diventa una fantastica avventura. Un bambino si aggira con la sua torcia elettrica tra le meraviglie che lo circondano: piante, insetti, animali… Divertitevi con lui a scovare i dettagli in ogni pagina e dove si nasconde l’orsetto lavatore. Un silente book che aiuta ad affrontare la paura del buio, facendone scoprire ai bambini la bellezza e il fascino!

 

Mein Wimmelbuch: Frühling, Sommer, Herbst und Winter” di Ali Mitgutsch, edito Ravensburger, 2015.

IMG_6659

Un bellissimo libro senza parole dove la storia va inventata e narrata seguendo le illustrazioni ricche di dettagli e particolari! Occorre, quindi, molta attenzione per scovare la bambina col palloncino rosso che in ogni pagina è posizionata in un punto diverso e che, a volte, non è subito visibile. L’ambientazione è legata alla stagionalità e al cambiamento che subisce la natura durante l’anno; infatti la traduzione del titolo è: “Il mio Wimmelbuch: primavera, estate, autunno e inverno”. Il parco si trasforma e cambia a seconda delle stagioni e, di conseguenza, anche le esplorazioni e i giochi che si possono fare sono differenti. Della stessa collana sono presenti altri testi come questo, dove però cambiano ambientazione e tematica.

 

“Chiuso per ferie” di Maja Celija, ed. Topipittori, 2006

chiuso-per-ferie-copertina1

Cosa accade in casa, quando parti per le vacanze? L’ultimo giro di chiave è il segnale segreto che dà avvio a una prodigiosa trasformazione. Improvvisamente, lo spazio deserto e silenzioso si popola di una folla di personaggi. Chi sono? Da dove vengono? Cosa fanno? Saranno le immagini di questo libro a sciogliere l’enigma. Grazie a loro scoprirai che i luoghi a te più familiari nascondono sconcertanti segreti. E possono diventare teatro di fatti meravigliosi.

 

“Mentre tu dormi” di Mariana Ruiz Johnson, ed. Carthusia, 2015.

Copertina-libro-Letto-per-voi-Mariana-Ruiz-Johnson-Mentre-tu-dormi-Carthusia-2015_imagefull

Cosa succede mentre tu dormi? Intorno a questa domanda ruota il racconto di Mariana Ruiz Johnson attraverso questo dolcissimo silent book. Un albo dal grande formato quadrato che racconta un sogno solamente attraverso le immagini. Un sogno che dura tutta la notte e che comincia quando un bambino si addormenta dopo aver ascoltato la storia della buonanotte. Un sogno fatto di tante e differenti storie che prendono forma fuori dalla camera del bambino. “Mentre tu dormi” è  il vincitore della seconda edizione del prestigioso Silent Book Contest del 2015, concorso internazionale dedicato al libro senza parole che coinvolge illustratori da tutto il mondo.

 

“La piscina” di Ji-Hyeon Lee, ed. Orecchio Acerbo, 2015

193_La piscina

Decidere di tuffarsi non è facile come sembra. Soprattutto se gli altri non ci pensano proprio, e preferiscono galleggiare sicuri, con tanto di sicure ciambelle. Ai margini della folla ammassata come un tappo grigio sulla piscina, un bambino trova il coraggio e lo spazio per scivolare in acqua. Si dà lo slancio, poi un colpo di reni, e improvvisamente è tutto blu. Ma non resterà solo a lungo. Qualcun’altro -una bambina- lo ha visto, s’è fatta forza e si è lanciata. Si incontrano, si riconoscono, uguali nella meraviglia. E allora comincia l’avventura vera. Alla scoperta di un mondo dove tutto è possibile, persino incontrare Moby Dick. Poi, di nuovo in superficie. Bagnati e felici, sanno di aver trovato il cuore segreto del mondo. Domani si tufferanno di nuovo.

 

 

Annunci

2 thoughts on ““Mamma, mi racconti… ESTATE” settimana 2

  1. Fantastica rubrica! Adoro questo blog e credo sia un validissimo aiuto per i genitori che vogliono sognare ancora in compagnia dei propri bimbi. Grazie di cuore ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...