Di Regina dei Baci ce n’è una sola!

In questi giorni sento particolarmente la mancanza della mia Emma quando non sono con lei… sarà che abbiamo appena trascorso tanto tempo insieme, godendoci a pieno le vacanze di Natale, oppure sarà che, vedendo e sentendo diverse amiche che sono in dolce attesa o hanno appena partorito, mi assale un senso di nostalgia ricordando quando era piccola, quando passavamo intere giornate sempre insieme, sicuramente faticose, ma permeate dalla bellezza dello scoprirci e del conoscerci a vicenda,rafforzando così il nostro legame! Già perché il legame con la mamma è unico e indescrivibile… adesso non voglio attirarmi le ire dei meravigliosi papà che ci circondano e che sono fondamentali, ma si sa che il rapporto con la mamma è speciale… Perciò, andando a spulciare la libreria personale di Emma, ho trovato proprio il testo che fa al caso nostro!                                                                                                   Il libro in questione è “La Regina dei baci” che è stato regalato ad Emma, dalla sua amichetta del cuore Cecilia, in occasione del suo compleanno!

Questo testo racconta la storia di una piccola principessa che vive in una castello: una mattina chiede alla sua mamma di darle semplicemente tanti baci, ma la mamma, essendo la Regina, è troppo indaffarata per farlo poiché ha tanto lavoro e troppi impegni. La mamma consiglia alla sua principessa di andare a cercare la regina dei baci da un’altra parte. Così la principessina sale sul suo piccolo aeroplano rosso e si mette in viaggio; la sua ricerca la porta ad incontrare tante regine: la regina dei gatti, la regina delle torte, la regina dei fiori , la regina dei giochi. Ognuna di loro è molto gentile e trascorre del tempo con la principessa mostrandole la sua peculiarità e, prima della partenza, offre alla bambina un dono da portare a casa. Purtroppo nessuna delle Regine che incontra è la regina dei baci! La principessa incontra, infine, la sovrana della notte che le racconta una fiaba che ha come protagonista una mamma che è molto triste perché sente la mancanza della sua bambina; la principessa è molto colpita da quella storia e capisce subito cosa deve fare… deve correre a casa dalla sua mamma! Appena tornata al castello la principessa e la regina si abbracciano e baciano e, in quel momento, entrambe capiscono una cosa importante: è proprio la sua mamma la Regina dei baci!IMG_6376IMG_6380Appena ho letto questo testo sono subito rimasta piacevolmente colpita dall’attualità del tema che viene affrontato: oggigiorno le mamme sono super impegnate, soprattutto nell’ambito lavorativo e questo ha fatto sì che anche il contesto familiare sia cambiato e sia diverso rispetto ad anni fa. La possibilità delle donne di partecipare attivamente al mondo del lavoro ha indubbiamente avuto un ruolo fondamentale nel tentativo di raggiungere una parità tra i sessi, ma allo stesso tempo credo che la famiglia ne abbia un po’ risentito: la presenza della mamma all’interno delle mura domestiche ora è limitata ad alcune ore e in quelle ore si concentrano un’infinità di faccende da compiere, di conseguenza anche il tempo dedicato ai figli è cambiato e ha subito delle trasformazioni. Ora non voglio addentrarmi in un discorso molto complesso e delicato, anche perché non è questo il mio intento, ma credo che grazie a questo libro si possano compiere riflessioni e pensieri attorno a questo argomento: se da un lato la quotidianità delle famiglie di oggi è fatta di impegni e caratterizzata dalla frenesia, dall’altro lato però viene posto l’accento sull’amore che rimane intatto nonostante tutto.

IMG_6377
La Regina dei Giochi

Questo racconto fantastico, ma calato moltissimo nella quotidianità reale, consente all’adulto di riflettere su come è cambiato il proprio ruolo nel corso del tempo e quali sono i sentimenti dei nostri bambini in merito a questo, ma allo stesso tempo rassicura i bambini perchè ci mostra come l’amore della mamma sia sempre presente e che, quando la mamma è lontana da noi, lei sente la nostra mancanza e non vede l’ora di rivederci. Affrontare la separazione dalla mamma è un passo molto delicato per i nostri bambini e necessita comprensione, rassicurazione e consolazione: solo dopo aver scoperto la piacevolezza e la sicurezza del ritrovare la figura materna, il bambino può superare con serenità questo momento particolare e forte che fa parte della sua crescita.

IMG_6378
La Regina dei Fiori

Un altro aspetto che mi è piaciuto particolarmente di questo testo riguarda la scelta di presentare e raffigurare diverse tipologie di regine: la diversità di provenienza, di etnia e di individualità consente al bambino di percepire un senso di apertura verso l’altro e soprattuto verso ciò che è differente da noi, dove la diversità è vista come una ricchezza ed una risorsa per tutti.

Le illustrazioni di questo albo sono davvero molto belle, ricche di colori e di particolari tutti da scoprire; anche le figure sono originali, con forme tondeggianti, colori vivaci e che rispecchiano le caratteristiche dei diversi personaggi.

Insomma… di Regina dei Baci ce n’è una sola!!!!

IMG_6379
Alla fine la mamma è la Regina dei Baci!!!!

“La regina dei baci” di Kristien Aertssen, ed. Babalibri

 

Annunci

5 thoughts on “Di Regina dei Baci ce n’è una sola!

  1. come ti capisco quando parli di rapporto unico e speciale.
    ancor di più quando dici che ti manca emma in questi giorni, vivo lo stesso con Nicolò, sarà perchè abbiamo vissuto giorni bellissimi in vacanza insieme?

    Mi piace

  2. Ciao, Silvia! E’ proprio dolce questo libro che ho avuto occasione di fogliare e leggere un po’ di tempo fa (non tanto…) a un bimbina di tre anni! Come le dispiaceva sapere di quei baci negati, come le piacevano quelle avventure vissute dalla principessina in un mondo fantastico popolato da figure diverse e significative nella loro diversità… come hai molto opportunamente (come sempre!) sottolineato tu. Ma, certo, quanto sollievo ha provato quella bimbina quando, finalmente, ha potuto sentir leggere che tanti baci alla fine erano arrivati e quanti abbracci!
    Grazie, Silvia per tanta “dolce dolcezza”… ce n’è così tanto bisogno!
    Un dolce abbraccio virtuale dalla
    nonna Cric

    Mi piace

  3. Molto bello Silvia questo libro, ne avevo sentito parlare ma non lo conoscevo.
    Come sempre le tue descrizioni sono dettagliate e coinvolgenti, mi fai appassionare ad ogni testo che pubblichi 😊.
    Grazie per la passione e l’amore che sai trasmettere verso i libri con i tuoi post.

    Liked by 1 persona

  4. Grazie mille per tutte le vostre riflessioni e parole!!! Leggervi è per me un gran piacere e mi riempie il cuore di emozioni… ogni commento lo tengo stretto e lo porto con me come un dono speciale che mi arricchisce sempre più!!! Grazieeeeee davvero!!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...