Nicoletta Costa mon amour

Tutti nel corso della propria vita si sono imbattuti, prima o poi, in Nicoletta Costa… si, perché Nicoletta Costa è un “must” dell’infanzia ed è impossibile non conoscere o riconoscere i suoi personaggi. C’è chi incontra le sue storia in famiglia, chi al nido, c’è invece chi le incontra negli oggetti quotidiani (bicchieri, tazze, piatti, lenzuola, biancheria intima, ecc.) e i suoi disegni si possono trovare persino nei segnalibri della piccola libreria del pediatra; insomma in un modo o nell’altro il suo stile e i suoi personaggi ci circondando, entrando, ognuno a loro modo, nella vita dei nostri bambini e quindi anche nella nostra. E’ da tempo che penso a come realizzare questo post dedicato a Nicoletta Costa e ai suoi testi per la prima infanzia, perché sono emotivamente legata a questi libri e volevo dargli la meritata importanza; uno dei primi libri illustrati che ho raccontato ad Emma è stato “L’albero Vanitoso” proprio di Nicoletta Costa, al quale sono seguiti molti altri suoi testi che hanno accompagnato i momenti di lettura e narrazione di Emma per diverso tempo.

Lo stile di Nicoletta Costa è inconfondibile e riconoscibile al primo impatto: semplice ed essenziale con le linee dei disegni decise e pulite, la scelta dei colori ricade su quelli vivaci e ben definiti e le forme utilizzate per realizzare le illustrazioni sono ben caratterizzate.
Come viene detto sul suo sito nicolettacosta.it, nella sua infinita fantasia troviamo alcuni soggetti da lei preferiti che predominano nelle sue creazioni: troviamo spesso rappresentato il gatto, animale da lei molto amato e rappresentato in molte sue avventure, il sole -sempre molto partecipe- e la natura in generale.

IMG_6320
Lo stile inconfondibile di Nicoletta Costa

Nel post di oggi voglio presentare i diversi testi che abbiamo nella nostra personale libreria, suddividendoli per tipologia e per gradualità di lettura. Il suo stile illustrativo è chiaramente il medesimo, la differenza riguarda lo sviluppo del testo e di conseguenza della storia, ma anche i formati dei testi.

Partiamo, quindi, con i più semplici, ovvero con quei testi adatti ai bambini più piccoli; questi fanno parte della serie “I nuovi quadrotti” e hanno come protagonista Giulio Coniglio; questi libri sono di forma quadrata e totalmente cartonati. La parte scritta è collocata nella pagina di sinistra e tende a non ricoprire tutta la pagina, infatti il testo di questi libri è molto semplice e quasi sempre viene raccontata una breve storia di Giulio Coniglio composta da poche azioni, ma chiare e ben comprensibili. In tutti i racconti Giulio Coniglio non è mai solo, ma si relaziona e vive la storia in compagnia dei suoi amici animali.

IMG_6316
La serie “I nuovi quadrotti”

Emma era molto legata a “Una giornata di Giulio Coniglio” dove viene raccontata una giornata tipo del coniglio: Giulio Coniglio abita in una piccola casetta di legno ai margini del bosco ed ogni mattina l’uccellino Arturo lo sveglia col suo cinguettio e gli dice che tempo fa. Giulio si lava, si veste, poi beve la sua spremuta di carote pensando alla meravigliosa giornata che lo aspetta in compagnia dei suoi amici.

IMG_6318

IMG_6319
Giulio Coniglio e i suoi amici

Per i bambini piccoli il concetto di temporalità è difficile da comprendere, perciò è importante che la scansione della giornata sia composta da gesti ripetitivi; solo così il bambino, dopo averli interiorizzati, potrà sentirsi sicuro nel prevederli. Credo che questo testo possa essere d’aiuto per sostenere questo apprendimento.

IMG_6317

Passiamo ora alla seconda tipologia di testi: questi libri si riconoscono facilmente dal piccolo bordo colorato presenta sulla costa del libro. La copertina di questi libri è rigida, mentre le pagine interne sono di carta spessa e molto liscia, tendente quasi al lucido. L’altra differenza riguarda il testo sia dal punto di vista grafico, poiché è presente, quasi sempre, in entrambe le pagine, integrandosi alle illustrazioni, ma anche dal punto di vista del contenuto, che risulta essere più ricco e articolato.

IMG_6321

IMG_6323IMG_6322

Concludo questo post presentando due testi molto conosciuti e molto amati dai bambini: “L’omino della pioggia” e “L’albero Vanitoso” (scritto con il mitico Gianni Rodari). Come dicevo all’inizio, sono molto legata a questa scrittrice ed illustratrice, ma in modo particolare al testo “L’albero Vanitoso” perché con Emma lo abbiamo proprio gustato in tanti momenti, narrandolo e cantandolo… già perché esiste la canzone per bambini su questo albero! Inoltre questo libro è stato uno dei primissimi che ho scoperto ed incontrato nella mia carriera da educatrice, quindi ne conserverò sempre un bellissimo ricordo.

IMG_6326I due testi sono praticamente identici a livello di scelte stilistiche e di contenuto, naturalmente cambia la storia che viene raccontata; il formato è quello di una pagina A4, quindi bello grande, la copertina è rigida e le pagine interne sono di carta spessa e liscia, come quelle dei testi precedenti. La storia è molto semplice e la parte scritta è ridotta a poche righe posizionate su una sola delle due pagine.

IMG_6329
L’autunno…
IMG_6330
La gioia dello stare insieme sui rami dell’albero!

Ne “L’albero Vanitoso” viene affrontato il tema della stagionalità attraverso il racconto di questo albero che ha paura di rovinare le sue foglie se ospita sui suoi rami qualche animale; ne “L’omino della pioggia” viene invece affrontato il tema causa-effetto legato alla situazione climatica: se l’omino della pioggia apre i rubinetti allora piove, se li chiude allora spunta il sole. La semplicità delle storie consente ai bambini di avvicinarsi a questi due argomenti in modo graduale e morbido, grazie anche alla “gentilezza” e alla dolcezza dei disegni.

IMG_6331

IMG_6332
Se l’Omino della pioggia apre i rubinetti viene a piovere

Insomma per avere una buona biblioteca per bimbi, si raccomanda di aggiungere un’abbondante dose di Nicoletta Costa e dei suoi splendidi personaggi.

La produzione letteraria di Nicoletta Costa è sterminata; una bibliografia completa ed esaustiva può essere trovata sul suo sito ufficiale.

Annunci

3 thoughts on “Nicoletta Costa mon amour

  1. Beh, ragazzi, che dire se non: VIVA NICOLETTA! E viva Giulio; viva l’albero vanitoso, viva l’omino della pioggia, viva…..!!!! Fantastica questa autrice e quanto è prolifera!
    Ma viva anche Silvia! Tu sei un vulcano vero e proprio! Grande… e a prestissimo dalla
    nonna Cric

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...