“La ballerina cosmica” e la magia della danza

Questa notte ho fatto un sogno… nel sogno si avverava un piccolo desiderio che ho da tempo, ma che ancora, per svariati motivi, non si è avverato! Naturalmente non posso rivelare i dettagli del sogno, perché correrei il rischio che non si avveri e non voglio perdere la speranza che un giorno possa accadere! E’ un desiderio molto semplice, ma, proprio per la sua semplicità, per me è importante poiché sarebbe coinvolta anche Emma in questa esperienza… chissà forse “qualcuno” avrà già capito! L’unica cosa che posso dire è che nel sogno rientra una delle mie passioni più grandi, una passione che ho dentro da quando ero bambina… la danza! Ricordo ancora con dolcezza e simpatia le mie “danze” davanti alla tv, quando la mitica Lorella Cuccarini – io facevo parte del team Cuccarini e non Parisi – era agli inizi  della sua carriera da showgirl… quante volte con il mio Fisherprice riascoltavo le sue canzoni registrate e le ballavo per tutta casa… Purtroppo, per motivi legati all’organizzazione familiare, non ho mai potuto frequentare un vero e proprio corso di danza e questo rimane uno dei miei più grandi rimpianti. Crescendo ho, diciamo, ripiegato con attività sportive che si avvicinassero al mondo della danza, ma senza alcun tipo di pretese, anche perché la danza è una disciplina meravigliosa, ma impegnativa e richiede studi appropriati.

A parte questo excursus sul mio passato, torniamo a noi: ho deciso perciò di raccontare in questo post il testo “La ballerina cosmica”, dove la danza la fa da padrona, intrecciandosi con la natura. Pepita vuole fare la ballerina, ma senza le scarpette perché le imprigionano i piedi; Pepita vuole diventare una ballerina cosmica, danzare liberamente a piedi nudi, dondolarsi a testa in giù da una stella e sollevarsi in volo appesa ad una nuvola. Essere una ballerina cosmica non è così semplice come credeva… sarà la natura ad aiutarla, rivelandole la magia dei movimenti attraverso il coro delle sue voci. Solo ascoltando ed entrando in sintonia con gli elementi della natura che la circondano Pepita imparerà a danzare liberamente e alla fine, soddisfatta, si riposerà serenamente nel silenzio della neve.

IMG_6008
Niente scarpette per Pepita…
IMG_6009
Come è difficile raggiungere le nuvole!

L’intensità, ma, allo stesso tempo, la semplicità con cui viene raccontata questa storia è straordinaria: la passione per la danza si unisce alla forza e alla bellezza della natura, dando origine ad un’esplosione di emozioni, sensazioni e movimenti del corpo straordinari. Mettendo da parte per un attimo il suo lato più propriamente tecnico, credo che la danza sia anche questo, lasciare andare il proprio corpo, seguire ciò che ci circonda e non aver paura di fare movimenti sbagliati! La danza può diventare un modo per estraniarsi dalla realtà per diventare altro e per far emergere senza paura la propria creatività e soggettività.

IMG_6011
La bellezza della natura
IMG_6010
La forza del fuoco

Disegni essenziali e testi poetici caratterizzano questo testo: il racconto è un susseguirsi di immagini intrecciate alle parole che vanno a toccare i contenuti significativi di questa piccola ma preziosa storia. Lo sfondo nero è accattivante, soprattutto per i bambini, poiché consente di creare un contesto avvolto dal mistero, dove occorre ascoltare attentamente e in silenzio per poter raggiungere un mondo altro, dove il corpo diventa lo strumento principale di espressione.

IMG_6012
Raggiunto il sogno, ora il riposo in silenzio

Questo libro è stato tradotto in uno spettacolo teatrale per bambini dai 4 agli 8 anni dalla compagnia La Baracca-Testoni Ragazzi e Bologna Festival. Cliccando su questo link “La ballerina cosmica”si può vedere un piccolo spezzone dello spettacolo.

Questo libro è dedicato a tutte le ballerine e ballerini, ma anche a chi non lo è più o a chi non lo è stato ,ma avrebbe voluto esserlo…

 

“La ballerina cosmica” di Linda Ferri (scrittrice, illustratrice e sceneggiatrice)

Annunci

One thought on ““La ballerina cosmica” e la magia della danza

  1. Quanta dolcezza e quanta poesia! Grazie e tantissimi complimenti, mamma Silvia! Mi raccomando: continua a scriverci queste bellissime pagine piene di amore! Nonna Cric

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...